ItalianEnglishSpanishRussianFrench

Acquista Crypto Online

Ethereum verso la sua evoluzione

da | Mar 22, 2022 | Chainblock News | 0 commenti

Ethereum sta per diventare grande. L’avvicinarsi alla nuova dimensione “ETH2” sarà un’adolescenza piena di contraddizioni, un processo naturale verso la maturazione per approdare ad una criptovaluta migliore sotto ogni punto di vista.

L’obiettivo finale è quello di una Ethereum rinnovata che, come noto, compie una trasformazione estremamente virtuosa ed ambiziosa: la validazione “Proof-of-work” viene abbandonata in favore di una “Proof-of-Stake”. Questo passaggio cambierà completamente il profilo della criptovaluta donandole maggior sostenibilità in virtù di un processo meno energivoro per la validazione delle transazioni e degli smart contract.

Con l’approdo di Ethereum alla dimensione ETH2, il sistema acquista importanti vantaggi in termini di scalabilità, di performance e di sostenibilità. Dai miner si passa ai validator, ma soprattutto si approda ad un sistema “Proof-of-Stake” che richiede una potenza di calcolo estremamente minore.

In questa prima metà del 2022 il passaggio cruciale che il sistema vivrà è quello del “merge“: è il passaggio nel quale il sistema passa definitivamente al “Proof-of-Stake”, quello già precedentemente descritto come “l’aggancio” tra la rete principale e la cosiddetta “beacon chain“. Il vecchio mondo ETH1 non va in fuorigioco, ma semplicemente si innesta nel quadro del nuovo ETH2 per creare un Ethereum più ricco e performante.

Non sarà un processo immediato: per Ethereum si tratta di una evoluzione a lungo pianificata e che ora dovrà andare a compimento nel modo più sicuro e lineare possibile. Il passaggio successivo sarà quella dello Sharding, processo che consentirà di alleggerire i carichi per decongestionare la rete e aumentare il numero di transazioni effettuabili nell’unità di tempo. A quel punto sarà innestata una marcia nuova: grazie alle shard chain ogni validatore dovrà gestire un quantitativo ridotto di dati, riducendo i requisiti hardware necessari per la validazione e rendendo più democratico e accessibile il processo.

Fonte

Chainblock Team