ItalianEnglishSpanishRussianFrench

Acquista Crypto Online

Germania: entra in vigore la legge che consente ai fondi istituzionali di detenere criptovalute

da | Ago 3, 2021 | Chainblock News | 0 commenti

I fondi istituzionali tedeschi saranno in grado di detenere fino al 20% dei loro asset in crypto, ponendo forse le basi per una più ampia accettazione mainstream di Bitcoin e altre criptovalute da parte dei fondi pensionistici della nazione.

Come riportato da Bloomberg, la nuova legge modifica le regole di investimento fisso che disciplinano gli Spezialfond, letteralmente “fondi speciali”, accessibili solo da investitori istituzionali come fondi pensione e assicuratori.

Gli Spezialfond attualmente gestiscono asset per un valore di circa 1.800 miliardi di euro.

Tim Kreutzmann, che lavora per l’associazione tedesca per fondi d’investimento BVI, ha dichiarato a Bloomberg che inizialmente la maggior parte dei fondi rimarrà probabilmente ben al di sotto del 20%:

La nuova legge, approvata all’inizio di luglio, rappresenta un’importante evoluzione nel modo in cui i legislatori tedeschi governano le risorse digitali. L’Autorità federale di vigilanza finanziaria tedesca, meglio conosciuta come BaFin, continua a sollecitare cautela per quanto riguarda gli investimenti in asset digitali, incoraggiando al tempo stesso l’innovazione blockchain nel paese.

La Germania ha avviato la sua prima strategia blockchain nel 2019, promuovendo 44 misure di adozione che dovrebbero essere portate a termine entro la fine del 2021. Il nuovo approccio alla blockchain e alle criptovalute ha anche introdotto misure che renderebbero più semplice per gli investitori accedere ad asset digitali.

La nazione è diventata anche un mercato leader per quanto riguarda gli Exchange-Traded Product (ETP) crypto. L’emittente di prodotti di investimento 21Shares ha stretto una partnership con il broker d’intermediazione tedesco per fornire ETP dedicati alle criptovalute a quasi 3 milioni di clienti.

Fonte: Cointelegraph

Chainblock Team